martedì 19 agosto 2008

Niente più downrank in WotLK

Nella BETA di WotLK è stata definitivamente implementata una modifica sostanziale al costo mana degli spell, che rende di fatto obsoleto il downrank.

Tutti gli spell adesso hanno un costo mana fissato in una percentuale del mana-base (quello senza i bonus dati da intellect per intendersi) e non più un costo fisso. E' stato fissato per mantenere sostanzialmente il costo mana degli spell livello 70 al massimo rank, così da lasciare solo qualche eventuale aggiustamento da fare.

Wryxian ha scritto:
As you may have noticed, in this latest build we have updated spells and abilities using mana. These no longer cost a fixed amount and instead they're a percentage of your base mana, not including any mana increase from Intellect. For the most part this should mean mana-based spells and abilities are costing roughly the same amount as they do in the live game, though there might be some slight changes either up or down. But we have tried to keep them as close as possible to the same mana cost for a level 70 as they are now in the live game.

Lo scopo di questa modifica è rendere esplicitamente obsoleto il downranking degli spell (la convenienza ad usare spell di rank minore per un migliore rapporto costo/benefici). Il downranking è stato definito dagli sviluppatori una tecnica non prevista, doverne tenere conto crea difficoltà nel bilanciamento di classi e combattimenti.

Wryxian ha scritto:
What will change though is that lower rank spells will lose their appeal. We have made this mana cost change purely to prevent downranking, which is an unintended technique that we were not at ease with. We've previously tried ways to discourage it, but have decided that we'd rather find a solution than continue to find ways to penalise those who choose to downrank. The solution we chose was to make downranking obsolete, encouraging people to always use their highest rank of each spell and nothing else.The highest rank of a mana-based spell or ability will now remain the most powerful effect, but at the same mana cost as earlier ranks.


Il downranking in TBC aveva subito un primo consistente nerf quando furono ridotti i coefficienti di applicazione del bonus heal/damage in funzione del downrank applicato, perchè all'epoca con elevati bonus heal/damage la penalizzazione per l'uso di un rank minore era veramente minima in confronto all'enorme risparmio mana.

Attualmente viene ancora utilizzato, perchè anche se i vantaggi sono minori, c'è ancora un sostanziale guadagno nel farlo. Ci sono due utilizzi del downranking, quello degli healer che lo adottano per aumentare l'efficenza mana e quello dei caster in generale che utilizzano spell di utilità rank 1 per ottenere un certo effetto secondario al danno effettivo dello spell, mi riferisco alla pecora del mago, all'earthshock dello shamano e così via.

L'abolizione del downrank per gli healer dovrebbe essere qualcosa di abbastanza indolore, perchè facilmente compensabile agendo sui costi mana e sugli effetti delle spell. Quello che più viene contestato non è tanto la perdita di efficienza-mana, quanto il fatto che il downranking è un ulteriore grado di libertà del gioco, che dava al giocatore esperto una ulteriore opportunità di spiccare rispetto al giocatore medio. Personalmente come paladino healer non ho mai dovuto downrankare molto, io in particolare lo trovavo particolarmente rischioso, perchè più che problemi mana avevo problemi di tempo di casting. Tuttavia l'obiezione che indica il downranking come un indice di skill del giocatore ha un fondamento.

L'abolizione del downranking per i caster in generale è invece rivolta quasi totalmente verso la perdita netta di efficienza-mana che non è apparentemente bilanciata da niente, soprattutto pensando che i melee non hanno nessun impatto da questa modifica. Proprio ieri un amico che gioca il mago mi spiegava come si utilizzano spell rank 1 perchè l'utilizzo rank massimo lo porterebbe OOM in pochi secondi. La sua obiezione è certamente sensata, ed è ovvio che la Blizzard dovrà bilanciare questo problema, per non creare situazioni a dir poco ridicole.

Concludendo, la Blizzard ha ribadito che l'abolizione del downrank è definitiva e che faranno tutto il necessario per bilanciare gli eventuali scompensi in altri modi (anche con nuove abilità o spell). Ci tengono a sottolineare che il downranking è una tecnica da loro non voluta e che crea problemi nel bilanciamento di classi e combattimenti.

Wryxian ha scritto:
And please keep in mind that as we've stated, we're going to look at any issues this changes creates and will be working to resolve them. This may include the addition of new spells or abilities or possibly re-working existing unused abilities.

1 commento:

Maxellum ha detto...

il tuo amico mago ha ragione a dire quello che dice, però va tenuto conto che io con il pala retri ho uno svantaggio enorme in un combattimento in 1v1 tipo duello.

Inoltre lo svantaggio è doppio se lo incontro in arena 2v2 dove le combo di un mago e il fatto che tipossano rubare gli spell come le alette o il freedom provovano un divario di classe enorme.

Alla luce di queste considerazioni credo la Blizz abbia voluto dare un giro di vite a questo tipo di situazioni e favorire appunto il bilanciamento tra le classi in PVP.

Spero che sia questo il fine ultimo e lo mantengano come policy e obiettivo finale dei lavori in corso, altrimenti siamo punto e a capo, con sostanziale OP di alcune classi su altre.

Maxèllum - Runetotem - EU