martedì 12 febbraio 2008

Iniziare a fare raid, GUIDA

Quando un nuovo giocatore comincia a fare raid, ci si trova davanti ad un dilemma, spiegargli quel minimo di linee guida necessarie non tanto alla sua sopravvivenza, ma a quella del raid stesso. Infatti man mano che si progredisce nei raid (instance, raid-10, raid-25), il contributo del singolo diventa forse meno importante dal punto di vista dei danni/cure, ma risulta essenziale per evitare quegli errori che portano al wipe dell'intero gruppo. Proviamo a fare una breve lista delle cose essenziali da sapere:

Terminologia

Se ancora non siete avvezzi alla terminologia dei raid, tenete bene a mente questi termini, che saranno utilizzati correntemente nei raid.

  • Mob: i mostri
  • Tank: sono i personaggi che hanno il compito di farsi attaccare dai mob e sopportarne i colpi, mentre gli altri li fanno fuori.
  • Healer: curatori, principalmente dei tank, ma anche degli altri personaggi.
  • DPS: personaggi il cui compito è fare danni ai mob, l'acronimo sta per Damage Per Second cioè la capacità di fare danni.
  • Pull: significa tirare ed è l'azione con il quale il tank da' inizio al combattimento con un gruppo di mob.
  • Trash mob: sono i gruppi di mob prima dei boss.
  • CC: significa Crowd Control, è la capacità di alcuni personaggi di controllare i mob (pecorati,stunnati, etc...)

Addon

Ci sono alcuni addon, per la verità molto pochi, che sono necessari in raid, al punto che senza non è possibile compiere certe azioni o reagire a certi eventi.

  • Omen: è un misuratore di threat, necessario per i DPS, che non devono mai superare i tank.
  • BigWigs: è un aiuto nei combattimenti con i boss, notifica eventi notevoli di cui si deve assolutamente essere avvisati.
  • Grid: permette di tenere sotto controllo tutti i membri del raid, essenziale per gli healer.
  • Decursive: permette di sapere istantaneamente se un membro del raid necessita un dispell e fornisce metodo rapido per farlo.
  • TeamSpeak: non è propriamente un addon, ma ogni raid ha il suo mezzo per comunicare in audio e pochi usano la voice chat del gioco, assicuratevi di installare quello usato dal vostro gruppo, chiedete per tempo aiuto per configurarlo e provarlo.
Dovete installarli e accertarvi che funzionino tutti a dovere, altrimenti potreste fare una figura pessima senza averne colpa. Omen lo provate attaccando mob normali con un pet o un amico in gruppo. BigWigs ha una modalità di test per posizionare e configurare gli avvisi. Grid e Decursive lo configurate e provare in Alterac Valley.

Prima del raid

Si, ci sono alcune cose che dovete fare anche prima del raid, perchè l'ultima cosa che vi serve entrando in un nuovo gruppo di persone, è fare una cattiva prima impressione. Se invece vi mostrate ben disposti e ben preparati nelle intenzioni tutto sarà più semplice.

  • Spec e Gear: presentatevi con una spec e una gear adatta al PvE; perchè le altre 9 (o 24) persone già lo fanno e non certo per permettere a voi di venire con spec e gear da PvP.
  • Riparare: presentatevi al raid con la gear riparata; non fate l'errore di dover riparare dopo poco tempo obbligando 9 (o 24) altre persone ad aspettarvi e risummonarvi.
  • Consumabili: portatevi 15 pozioni vita e/o mana, almeno 40 acqua e 40 cibo normali per recuperare, qualche elixir se volete dei buff, abbondanza di reagenti per i buff; più indipendenti siete e più farete buona impressione.
  • Luogo e ora: la miglior cosa che potete fare è presentarvi in anticipo e già sul luogo stesso del raid, senza farvi summonare e anzi offrendovi di summonare gli altri, se potete loggare solo poco prima del raid, preparate il personaggio il giorno prima e sloggate davanti alla instance; fatelo sempre le prime volte che partecipate a raid con un nuovo gruppo.

Preparazione del raid

Il raid inizia di fatto quando vi invitano nel gruppo e iniziate a summonare i vari membri.
  • Raid Leader: ricordate che in raid c'è sempre un Raid Leader che vi dirà cosa fare ogni volta, talvolta potranno esserci dei Class Leader, ed è a loro che dovete chiedere ogni volta che avete dubbi, con whisper e non urlando in chat generale o vocale.
  • Buff: il raid si aspetterà che voi facciate buff a tutti i membri, accertatevi che tutti siano sempre buffati a dovere ed evitate che ve lo ricordino regolarmente; richieste specifiche vi verrano rivolte di tanto in tanto, eseguitele sempre senza discutere.

Pull dei trash mobs

Ora comincia l'azione, se siete abituati al PvP scordatevi l'assalto zerg ai mostri a cui siete abituati, in raid c'è molta meno libertà e soprattutto ci sono compiti ben precisi da rispettare in modo molto rigoroso. Fate solo quello che viene ordinato di fare e nel dubbio, evitate di buttarvi nella mischia causando danni. I primi mob che attaccherete saranno i così detti trash mobs, un pull alla volta. La sequenza di eventi per ogni pull è generalmente la seguente.
  • Simboli: il Raid Leader o un suo assistente marca i mob con dei simboli (teschi, croce, luna, etc).
  • Assegnazioni: il Raid Leader assegna obiettivi e compiti, i tank prenderanno certi simboli, i CC altri.
  • Ordine di kill: attraverso i simboli verrà data la sequenza di uccisione dei mob, da rispettare rigorosamente.
  • Compiti speciali: a volte alcuni personaggi devono svolgere compiti speciali, come mantenere pecora o banish o shackle su certi obiettivi, questi saranno dichiarati a parte dal Raid Leader.
  • Inc: il tank pullerà i mob quando il Raid Leader darà l'ordine, solo allora il combattimento deve avere inizio e durerà sino al morte di tutti i mob, poi c'è la fase di recupero e la trafila ricomincia.

Invece di fare l'elenco di cosa da fare, è opportuno dire cosa NON fare, perchè queste sono le cose che hanno gli effetti più devastanti sul raid. Ci sono eccezioni alle regole sotto riportate, ma saranno sempre dichiarate dal Raid Leader.

  • Tank: non deve sbagliare il pull, pullando il mob sbagliato o più di un gruppo di mob.
  • Tank: non deve mollare aggro sul mob a lui assegnato, altrimenti il raid crolla ed è wipe.
  • Healer: non deve far morire il tank, prima priorità è tenere in vita sé stessi e il tank.
  • DPS: non deve mai superare il tank in aggro.
  • DPS: non deve attaccare mob diversi da quelli su cui c'è il tank.
  • Healer/DPS: se prende aggro non deve scappare, deve correre verso il tank per farglielo riprendere.
  • Tank/DPS: non deve interferire con i mob sotto CC.
  • CC: se siete assegnati a fare CC, piuttosto che fare altro, assicuratevi di svolgere quel compito, che vale più di tutto il resto.
  • Tutti: non devono causare il pull di altri gruppi di mob.
  • Tutti: se avete pet, teneteli passivi o non teneteli per niente.
  • Tutti: non fate AoE se non espressamente richiesto.

Boss

Dopo un certo numero di pull di trash mob, arriverete al boss. La sequenza di eventi è più o meno la stessa dei trash, però potranno esserci buff particolari, compiti particolari, ma soprattutto eventi speciali a cui fare attenzione. Il Raid Leader farà molto probabilmente un ripasso della strategia, ma per voi che siete nuovi, sarebbe opportuno studiarsi con largo anticipo i boss che incontrerete, vedere video o comunque chiedere ai giocatori di spiegarvi il vostro ruolo. Non c'è cosa peggiore che far wipare il raid perchè non sapete o non avete capito cosa fare.

Considerate che nel pull del boss, l'attenzione ai punti sopra citati deve essere portata all'estremo, per esempio un DPS che prende inavvertitamente aggro oppure interferire con un CC fa wipare istantaneamente il raid. Ma la novità è la presenza degli eventi speciali, che spesso sono la chiave per la riuscita del combattimento, questi eventi potete solo studiarli prima e vedere video, è l'unico modo di preparsi decentemente.

Una volta ucciso il boss, c'è l'assegnazione della loot, che al contrario delle instance normali, segue delle regole diverse da gilda a gilda. Alcuni membri veterani possono avere priorità, oppure c'è un meccanismo di punti da rispettare, in ogni caso voi che siete nuovi rimettetevi sempre alle decisioni dei veterani. E' vostro interesse farvi invitare di nuovo, non prendere un pezzo e poi essere tenuti fuori.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Complimenti per tutte queste informazioni corrette e molto utili che ci hai fornito ;)

Anonimo ha detto...

Grazie Guida Interessante

Anonimo ha detto...

io consiglio caldamente healbot in sostituzione di grind

molto molto molto molto + semplice da configurare, sia per le spell che per tenere traccia dei buff mancanti

e portate + di 10/15 mana pot ^^ non tutte le classi hanno mana infinito come gli holy pala ^^, alcune classi utilizzano mana pot dopo ogni cd con i boss come maghi, priest e lock

per farvi un esempio prima del nerf di Za con la patch 3.02 utilizzavo dalle 30 alle 40 pots per ogni full run senza wipe con il mio holy priest, senza il supporto di un SP andavo tranquillamente ben oltre le 50(con 295 mana regen while casting unbuffed e 593 spirit)

i lock devono utilizzate mana tap con molta molta cautela, preferite sempre le mana pot

lo stesso discorso vale per "shadow word: death" dell'SP

e per ultimo la COSA + importante di tutte per i dpser
avere SEMPRE l'hit rating necessario per tendere a 0 i miss

Riccardo ha detto...

Tanto di cappello! GZ