giovedì 10 settembre 2009

Usi ed abusi di meccaniche di gioco

WoW è un gioco complesso, molto complesso, ci sono 10 classi, oltre 20 possibili spec e innumerevoli abilità. Non è per niente raro che uno specifico spell si presti ad un (ab)uso speciale in un particolare combattimento, pur continuando ad essere inutile, superfluo o sotto-la-media nel restante 99,9% dei casi.

La cosa curiosa è che pur essendo abusi molto circoscritti e limitati, hanno un impatto sociale elevatissimo, al punto da richiedere interventi quasi immediati e spesso comunque quando ormai è troppo tardi. E' questa la ragione di alcuni cambiamenti repentini e apparentemente inspiegabili al funzionamento di alcune abilità.

Vediamo un esempio, uno degli ultimi hotfix al Trial of Crusader è questo:

  • Holy Wrath now has diminishing returns and shares this with all other stuns (Holy Wrath da adesso è soggetto ad una riduzione di efficacia per uso ripetuto, condivisa con tutti gli altri stun)

In tutta onestà il giocatore medio di WoW non solo non noterà nessuna differenza nell'uso occasionale di Holy Wrath, ma stenta anche a comprende il significato di un tale cambiamento. Tutto è molto più chiaro leggendo la spiegazione del blue.
  • We just deployed a hotfix to modify Holy Wrath so this spell has the same diminishing return mechanics that other player stun spells and abilities currently have. This will prevent Undead creatures that we wish to be susceptible to stun from being permanently stunned if you include enough Paladins in your raid who then rotate their Holy Wrath casts. This will affect the difficulty of Anub'arak, but we didn't want the 'right way' to defeat this fight to involve bringing five Paladins who glyphed their Holy Wrath spell. (Abbiamo modificato Holy Wrath in modo che abbia la stessa riduzione di efficacia degli altri stun. Questo impedirà di avere creature Undead permanentemente stunnate da un numero sufficiente di paladini che usano a turno questa abilità. Questa modifica avrà effetti sul combattimento di Anub'arak, ma non vogliamo che il modo migliore di sconfiggerlo sia avere cinque paladini con glifo di Holy Wrath).

Come dicevo prima, sono (ab)usi molto circoscritti, perchè sono davvero poche le gilde che possono e vogliono utilizzare queste "tecniche". Però quando il loro utilizzo permette di conseguire una world first, la faccenda assume instantaneamente un'altra dimensione.

C'è una considerazione da fare su questi (ab)usi, è sottile il confine tra quella che talvolta definiscono "clever use of game mechanics" (interpretazione geniale delle meccaniche di gioco) e "exploit" (abuso volontario di una vulnerabilità, punibile con ban).

Due patch fa fu introdotta la riduzione di efficacia (diminishing return) per i taunt, principalmente perchè cominciarono ad essere ab-usati con una certa regolarità. Un certo numero di giocatori di media abilità e ben organizzati, poteva facilmente tauntare a rotazione un boss e rimpallarselo senza mai effettivamente tankarlo. Ricordo che un blue ammise candidamente che la corretta esecuzione della tecnica era veramente divertente da vedere.

All'inizio di WotLK ci fu il caso di Athene, il paladino primo a raggiungere il livello 80, inizialmente con un "clever use of game mechanic" con tanto di conferma ufficiale da un Game Master Blizzard (vedere link per credere), ma poi bannato per "exploit". Il suo exploit consisteva nell'entrare in instance in gruppo da 5, sgruppare, taggare i mob e farli uccidere dagli altri 4 prima di essere recallato, quindi rigruppare e ripetere.

Il fix che impediva la stance-dance da Sartharion+3 fu invece trattata con un hotfix, perchè di fatto era più che altro una modifica al combattimento, così che venisse eseguito come era stato pensato e non in un modo che negava le difficoltà che eranoi state pensate. Proprio come il fix di Holy Wrath, una dimenticanza Blizzard.

Un caso abbastanza discusso per tempi e modi fu quello di Hodir 25-man heroic mode. Inizialmente il timer per il modo eroico era a 3 minuti, ed alcune gilde che non concorrevano per la world first di Yogg, decisero di provarci, riuscendoci. Poco dopo il timer fu messo a 2 minuti, ma la quasi impossibilità di questo nuovo valore non sarebbe saltata agli onori delle cronache se non fosse per il fatto che gli Ensidia (la gilda considerata numero uno al mondo) dovevano ancora sconfiggerlo per giungere ad Algalon. Gli Ensidia ci riuscirono, ma adottando una tecnica con ben due exploit: usarono il buff al danno dato dai i trash mob di Freya e quello dei fiorellini di Sholazar Basin. Con questa incredibile tecnica Hodir fu sconfitto in 2 minuti, subito comunicarono la cosa alla Blizzard per fare in modo che i bug fossero rimossi, la Blizzard fece gli hotfix e dopo poco rimise il timer a 3 minuti. In questo caso specifico fu ritenuto di non punire gli Ensidia perchè effettivamente non fu trivializzato il combattimento.

Meno fortunati furono gli Exodus, la cui tecnica per conseguire Alone in the Darkness (Yogg+0) fu considerata un exploit, per cui l'achievement fu rimosso e un ban temporaneo fu applicato. Ma d'altra parte il combattimento fu effettivamente trivializzato perchè un elemento essenziale del combattimento fu evitato usando volontariamente una tecnica che non avrebbe dovuto funzionare. Se non ricordo male, gli adds erano tankati da healer che rimanevano nella dimensione del cervello di Yogg (per non subire i danni), e che mantevano l'aggro curando dei warlock che facevano lifetap. Certo, potremmo chiamarla davvero un uso geniale delle meccaniche di gioco, ma è anche vero che stravolgeva completamente il combattimento usando un vero e proprio bug.

Ci sono tanti altri piccoli bug, quello che consentiva di pullare il Leviathan fuori dal recinto dove risultava innocuo ucciderlo, le Fel Mana potions che fino a pochissime settimane fa funzionavano da Vezax e che in hard mode potevano fare la differenza.

Probabilmente questo argomento non ha molto a che fare con i giocatori medi, ma spero sia stato interessante da leggere. :)

3 commenti:

masamune85 ha detto...

bah sono d'accordo nel mettere gli hotfix sui bug,ma non capisco il perchè la blizzard non sa trovarli prima,e la gente che li trova e li usa (secondo me visti lato player non sono bug,ma comportamento voluto dalla blizz) debbano prendersi un bug e vedersi tolta la world first

Thelothian ha detto...

...e il mitico "hot-spot" da Heigan? Tutti sul quel posticino, addossati e non avevi bisogno di danzare.
Sapessi quante volte... :D

Sireah ha detto...

Devo dire che queste cose sono molto scoccianti per gilde medio-alte, perche sono quelle che patiscono di piu questi hotfix e devono poi trovarsi altre tecniche-tattiche per fare il boss. Quello che personalmente mi da piu fastidio è il fatto che le first kill fatte con questi abusi vengono lasciate insieme all' "onore e gloria" alla gilda che ci è arrivata...
Inoltre se pensiamo a quanto fatturato fa la signora Blizzard, è davvero sconcertante che non riescano loro a trovare queste cose (manco ci provano secondo me) e che si basino sugli utenti finali (i player) per risolvere i problemi.
Questa situazione è alquanto fastidiosa, ma ahime come la maggior parte delle situazioni in wow , bhe... ce la dobbiamo tenere se vogliamo giocare