venerdì 22 gennaio 2010

Grid, Addon

Giocare a WoW esclusivamente con l'interfaccia standard Blizzard è possibile ed anzi è normalissimo durante la fase di exping del personaggio. Man mano che aumentano l'impegno nel PvE (ma vale anche per PvP), diventa sempre più difficile, al punto che è ormai opinione comune e condivisa che i raid non possono (e non devono) essere affrontati senza un set minimo di addon, che aggiungono all'interfaccia standard Blizzard funzionalità essenziali.

Vediamo il concetto da un altro un punto di vista. Avete la vostra bella interfaccia configurata con tutti gli addon allo stato dell'arte per raidare. Un giorno dovete partecipare ad un raid di farm (che quindi conoscete a memoria), però dovete per forza utilizzare un WoW con interfaccia standard. Potete sistemarvela come volete, ma non avete nessun addon. E' possibile? Se conoscete molto bene i combattimenti, riuscite a fare a meno di tutti gli addon tranne che in un caso emblematico, Grid per gli healer in raid (o analoghi di Grid ovviamente).

E' un caso talmente particolare che gli stessi Blues hanno riconosciuto che è praticamente impossibile curare in raid di progress con l'interfaccia standard Blizzard. Perchè semplicemente l'interfaccia standard non permette di mostrare le informazioni necessarie e i modi di interazione essenziali alle cure in raid.

Nome addon : GRID
Genere : Raid Frame

Utilità : Healer (10/10) , Tank (6/10) , Dps (3/10)


Funzioni essenziali :

  • Visualizzazione compatta della vita di tutto il raid
  • Targeting rapido di tutti i membri del raid
  • Personalizzazione e selezione dei buff e debuff su tutti i membri del raid


Setup preliminare

Dopo l'installazione dell'addon, non appena loggate, vi apparirà un quadrato colorato del colore tipico della vostra classe, al centro del quale ci saranno i primi caratteri del vostro nome. In un party da 5, vi saranno mostrati i cinque giocatori in riga (o in colonna, se spuntate questa opzione), ed opzionalmente i pet nella riga sottostante. Analogamente in raid da 10 avrete due righe da 5, ed in raid da 25 un quadrato 5x5. L'addon cambierà configurazione (5, 10, 25) automaticamente a seconda del party o raid in cui vi trovate.



In questa immagine vedete il classico setup di un party da 5, con le varie classi del tipico colore e con pet visualizzati sotto in verde.

Per aprire il pannello di configurazione, oltre che le eventuali icone, usate il comando /grid config da quello accederete a tutti i comandi che saranno citati da adesso in poi. In questo pannello ci sono 3 categorie primarie di impostazioni:
  • Frame : tutto ciò che riguardo quello che viene visualizzato dentro la griglia
  • Layout : tutto ciò che riguarda la posizione e la forma della griglia
  • Status : tutto ciò che riguarda gli eventi controllati e visualizzabili in Grid

Evitiamo però una arida descrizione dei comandi disponibili, che sono tanti e vediamo invece cosa fare non appena installato l'addon.

La prima cosa da impostare è la posizione della griglia, gestibile trascinando il quadrato sullo schermo. Se giocate un healer, tipicamente posizionerete Grid nella parte bassa centrale dello schermo, ottimizzando lo spazio per la versione 5x5. Attenzione, se non siete gruppati in un raid, non vedrete la disposizione 5x5 ed è spesso improponibile chiedere a 24 persone di farsi gruppare per permettervi di sistemare l'addon. Io vi consiglio di entrare in Alterac Valley, magari per non essere del tutto leecher, presidiate una torre di difesa mentre sistemate l'addon. Una volta scelta la posizione e regolate come si preferiscono le dimensioni dei quadratini e del bordo, bloccate lo spostamento con la relativa opzione (/grid config e poi Layout / Frame lock). Consiglio anche di attivare il posizionamento orizzontale dei party (Layout / Horizontal Groups).


In questa immagine vedete il setup da 15 player (usato tipicamente nei bg), gruppi orizzontali e pet visualizzati sotto in verde. I player fuori range hanno il rispettivo quadratino opacizzato.

La seconda cosa da impostare è la modalità di funzionamento generale dell'addon. Una cosa molto soggettiva è la modalità di colorazione positiva o negativa: ciascun quadrato funzionerà anche da barra vita per cui scenderà e salirà proporzionalmente al livello della barra vita, con questa opzione si sceglie se adottare una colorazione scura della barra e chiara dello sfondo o viceversa (usate Frame / Invert Bar Color e provate le due varianti). Ciascun quadrato deve avere due righe di testo (attivate Frame / Advanced / Enable Center Text 2), quella in alto deve riportare 3 o max 4 caratteri del nome di ciascun giocatore (settatelo su Frame / Center Text Length), quella in basso deve riportare il deficit vita, esempio -16k (verificate che Frame / Center Text 2 abbia attivata l'opzione Health Deficit). Da healer probabilmente vorrete abilitare anche l'avviso delle incoming heal, sostanzialmente se un altro healer sta castando una cura su un tank, al posto del nome del tank vedrete una stima della cura che sta per arrivargli, esempio +12k, io consiglio di attivare questa funzionalità perchè vi rende consapevoli di cosa stanno facendo gli altri healer e potete decidere di curare qualcun altro o dedicare il GCD a qualche refresh (attivate Frame / Healing Bar / Incoming heals).


Nella precedente immagine avevate notato il deficit vita di -6.5k del mago e poi quelli da -9.5k -10k e -7.4k dei pet. In questa potete notare in raid-25 un pull con danni AoE, dove gli healer curano tutto il raid, vedete infatti come per quasi tutto il raid il rigo di testo del nome sia sostituito con le cure in arrivo (incoming heal) in verde. Deu, Jair e Noxf sono fuori dal range di cure.


Indicatori configurabili

La versatilità e la potenza di Grid sta negli indicatori che possiede, completamente configurabili secondo le vostre esigenze. Ci sono due tipi di indicatori, i pallini colorati agli angoli di ciascun quadratino e l'icona centrale. Per spiegare semplicemente il concetto partiamo da una delle configurazioni di default.

Quando uno qualsiasi dei giocatori prende aggro, nell'angolo in alto a sinistra del suo quadratino appare un pallino rosso, che nell'addon viene chiamato Corner Indicator. Normalmente solo i tank avranno il pallino rosso, ma se appare un pallino rosso ad un dps o un healer, valutate se usare un Hand of Protection. Potete comprendere l'utilità di questo addon se vi immaginate in un raid-25 pesantemente impegnati a curare in un pull AoE, senza uno strumento di questo genere vi sarebbe praticamente impossibile stabilire se e chi ha preso aggro.

Se siete paladini healer (gli altri healer possono comprendere i concetti ed applicarli alla loro classe) in raid-25 avrete sicuramente notato l'esigenza di evidenziare chi ha Beacon of Light e chi ha Sacred Shield, non solo i vostri, ma anche quelli degli altri paladini curatori. Grid vi consente di aggiungere questi due buff alla lista di quelli standard ed associarli ad un pallino colorato. Andiamo quindi in Status / Auras / Add new buff e scriviamo Beacon of Light + invio, poi ripetiamo con Sacred Shield + invio. Poi impostiamo il colore desiderato nelle sezioni Status / Auras / Buff: Beacon of Light e Status / Auras / Buff: Sacred Shield. A questo punto in Frame / Bottom Left Corner abilitiamo solamente Beacon of Light. In Frame / Bottom Right Corner abilitiamo solo Sacred Shield. La dimensione del pallino la imposteremo a 5 su Frame / Advanced / Corner Size.

Fatto questo, tutti i giocatori che avranno un Beacon avranno anche il pallino giallo ben visibile e analogamente quello celeste se hanno Sacred Shield. Provate a castarvelo e vedrete. A cosa serve? Se siete due paladini e uno dei due tank non ha il beacon, mettetelo sull'altro. Di nuovo, questo strumento vi consente di avere continuamente sotto controllo la situazione, senza che vi sia richiesto uno sforzo particolare, perchè i pallini appaiono proprio dove il vostro sguardo è solitamente puntato.


Riprendiamo la prima immagine e analizziamola. Potete vedere il paladino (Khas) con deficit vita da -5.7k e un hunter con -5.2k, deficit vita curabilissimi con delle FoL. Sul main tank (di cui non si vede il nome) abbiamo il pallino rosso dell'aggro (grazie al cielo), il pallino giallo del beacon, il pallino celeste del sacred shield e una incoming heal da +12k (le mie holy light) indicata sulla riga di testo normalmente dedicata al nome.

Ci rimane il pallino in alto a destra. Un'opzione tipica è associarlo ad un debuff che potete dispellare. Basterà andare in Frame / Top Right Corner e abilitare solamente i debuff che potete togliere (esempio attivate solo Frame / Top Right Corner / Debuff type: Poison e poi Magic e poi Disease).

Oppure, se per i dispel generici usate altri addon (esempio decursive) potreste voler dedicare questo pallino ad evidenziare un debuff specifico personalizzato. Per esempio in Status / Auras / Add new debuff aggiungiamo la Frost Blast di Kel'Thuzad e poi con Frame / Top Right Corner abilitiamo solo quello e diamo un colore verde al pallino. Adesso, quando Kel'Thuzad mette qualcuno in Frost Blast, non perderete tempo a capire chi è, cercarlo nel raid, selezionarlo e poi curarlo. Vedrete semplicemente apparire un pallino verde in alto a destra del quadratino del giocatore e potrete immediatamente reagire all'evento. Quando avrete preso pratica con questa funzionalità, non sarà rara la necessità di cambiare la configurazione dei pallini da combattimento a combattimento; si perde qualche minuto, ma si guadagna tantissimo in performance e belle figure.

Penso sia evidente il vantaggio di affrontare i combattimenti con questo genere di strumento, che vi consente di essere immediatamente consapevoli degli eventi e vi evidenzia univocamente chi ha buff e debuff. La differenza sta tutta nell'essere in grado di accorgersi di cosa accade e soprattutto nell'essere in grado di reagire ad un evento in mezzo secondo invece che in 5 secondi. Come ho avuto modo di dire precedentemente, a volte la differenza tra un ottimo giocatore ed un giocatore medio, è proprio il saper configurare ed usare questi strumenti.

Parliamo ora dell'icona centrale (Center Icon), configurabile allo stesso modo dei pallini da Frame / Center Icon; ha cioè la stessa funzionalità di attivarsi in corrispondenza del buff o debuff scelto dall'utente. Rispetto al pallino l'icona centrale ha però due vantaggi: (1) è più grande e mostra al centro del quadratino del giocatore l'icona propria del buff o debuff, (2) in caso di debuff che vanno a stack, mostra anche il numero di stack. Facciamo un esempio, andiamo su Status / Auras / Add new debuff e aggiungiamo il Bleed che Gormok the Impaler fa sui tank. Associamolo poi all'icona centrale abilitando solo quello su Frame / Center Icon. Il combattimento si svolge così, il tank che comincia a tankarlo avrà il pallino rosso dell'aggro, al primo stack di Bleed apparirà l'icona centrale, al secondo sopra l'icona apparirà anche un numero 2, poi il 3 e così via. Voi paladini healer sapete che man mano che aumentano gli stack, saranno necessarie più cure, per cui il numerino vi aiuta sicuramente a prevedere i danni. Poi, tipicamente al quinto stack il secondo tank taunta, appena lo vedete prendere aggro (dal pallino rosso), castate Hand of Protection sul tank precedente per togliergli il debuff e tornate immediatamente a curare il tank in aggro. Capite bene quanto siano preziose le informazioni che siete in grado di visualizzare su questa griglia 5x5, sapete sempre chi è in aggro, quali e quanti sono i debuff; al contrario senza di esso avreste grosse maggiori difficoltà (se non altro visive) a tenere traccia del livello del debuff e di quando avviene effettivamente lo switch dei tank.


Questa immagine è presa al primo boss di ICC (Marrowgar) in un raid-10. Vedete che entrambi i tank hanno il beacon attivo (due pallini gialli), mentre solo il tank in aggro (quello col pallino rosso) ha il sacred shield attivo. Il lock Hish ha un deficit vita da -6.7k. Un paladino ha subito la skill Impaled di Marrowgar e lo si vede ben evidenziato grazie all'icona centrale, per cui dovrà essere curato.


Questa immagine è stata presa all'ultimo boss (Anub'arak) di ToGC in un raid-25. Vedete che il tank Cedi in alto a sinistra è morto (scritta DEAD), motivo per cui mi sono permesso di perdere tempo in screenshot. Ci sono poi i due tank in aggro Kism e Rune, il primo con un Sacred Shield attivo e il secondo con il Beacon. Un mago ha presumibilmente preso aggro dopo la morte del tank ed infatti si trova con -16k deficit vita. Cinque giocatori hanno preso il Penetrating Cold, ben evidenziato dalla relativa icona centrale, così da poter essere curato appena appare.

Anche con queste semplici immagini, pur isolate dal resto della UI, sapete esattamente cosa sta succedendo a tutti i componenti del raid.


Funzionalità aggiuntive

Vista l'estrema utilità dell'addon Grid, sono stati realizzati numerose funzionalità aggiuntive, disponibili come addon dell'addon. C'è quella che fornisce la lista preconfigurata dei debuff delle instance (GridStatusRaidDebuff), quella per far mostrare solo gli HoT del proprio dudu e non quelli degli altri, quella per aggiungere altri quattro pallini ai lati dei quadratini, quella per visualizzare le raid icon al centro e tante tante altre. Una volta che si padroneggia l'addon e le sue potenzialità, verrà naturale sfogliare l'elenco di queste funzionalità aggiuntive per trovare quelle utili alla propria classe.

6 commenti:

Murnau ha detto...

Ottimo!!!

Aspettavo proprio questo ;-) grazie...

ottima guida davvero e, soprattutto, devo dire che mi hai totalmente convinto ad utilizzare Grid piuttosto che altri addon per curare.

Oggi stesso mi metterò a fare i primi settaggi ed a prendere confidenza con questo addon... man mano che implementerai le guide (si spera lol) provvederò a fare gli aggiustamenti del caso...

Già da tempo sto modificando lentamente la mia UI proprio per rispondere più prontamente a tutte quelle situazioni che si verificano sempre più velocemente man mano che le ali si sbloccano ad ICC e credo che sia arrivato il momento anche di abbandonare il fido healboth (che uso da sempre in pratica) in favore di grid + clique, vista anche la maggiore necessità di "sopperire" a deficit altrui (bolle, hand of salvation, cambi rapidi di SS e di Beacon ecc ecc), deficit derivanti dal poco uso di addon oppure dalla visione più "settaria" del fight et similia.

Ho dato un occhio in questi giorni anche a vuhdo... devo dire che appare simile a grid (non ha necessità di installare clique) ma con ulteriori possibilità di configurazione... ero quasi tentato di utilizzarlo, ma ritengo che sia migliore "sfruttare" la Tua esperienza e passare prima a grid e poi sperimentare sulla mia pelle possibili futuri cambiamenti.

di nuovo gracias, attendo nuove aggiunte con impazienza e mi metto a lavorare sulla mia UI non appena esco dall'ufficio ;-)

buona giornata e buon finesettimana

Mur.

Murnau ha detto...

.. dimenticavo una domanda, magari stupida ma tantè...

la posizione dei Tank, su Grid, è configurabile?

nel senso.. healboth automaticamente, sistema i vari tank "markati nel raid" nelle prime posizioni subito sotto il nome del curatore, come ben saprai... esiste un qualcosa di simile anche con Grid?


ty e scusa per il doppio post


Mur

Khassad ha detto...

Grid elenca i player di ciascun gruppo in ordine alfabetico. I gruppi sono invece in ordine numerico.

Il discorso sulla posizione dei player in Grid è più che sensato, e ti posso dire che viene affrontato a livello di gilda, al momento della creazione del raid. Esempio tipico: i tank sono sempre nel party 1, il 2 è dedicato ai melee, gli altri ai caster, con un gruppo quasi sempre solo di healer. Così facendo gli healer hanno i tank sempre nella stessa zona di Grid.

C'è una estensione di Grid che consente di posizionare i quadratini come si vuole. Ma sinceramente con l'accorgimento di cui sopra, mi trovo ottimamente.

Di Vuhdo ne parlano molto bene, ma non l'ho mai provato. Il fatto è che entro certi limiti nella gilda si cerca di standardizzare gli addon utilizzati, così da sapere precisamente quali sono le funzionalità a disposizione di tutto il raid. Per esempio, ci sono fight in cui per facilitare una certa esecuzione, la gilda indica un settaggio di Grid che tutti devono avere (esempio le Raid Icon sui Penetrating Cold). Sicuramente un altro addon avrà qualcosa di analogo, ma a quel punto occorre che il giocatore si prenda la briga di comprendere tutti risvolti della funzione su Grid e poi la riproduca sul suo addon.

Concludo dicendo che sicuramente Grid non è il miglior addon di questo tipo, e nemmeno voglio convincere nessuno a buttare gli altri in suo favore. E' però un addon affidabile, configurabile e conosciuto ormai da tutti, il che lo rende il candidato ideale per un uso "raid-wide".

Khassad ha detto...

Post Scriptum: Dimenticavo la questione Clique (per chi non lo sapesse, Clique consente di interagire sulla griglia di grid con i clic del mouse in modo personalizzato).

So che molti usano l'accoppiata grid+clique come stile di cura. Altri usano grid+mouseover con varie macro. Probabilmente è un mio limite il fatto che il clic del mouse lo uso solo per selezionare il quadratino di grid su cui curare.

Bonnie+Clyde ha detto...

Ottima guida a Grid, ma continuo a preferire Healbot :P

Alla fine contiene entrambe le funzioni di Mouseover/xclique e Grid insieme, oltre ad essere usato meglio per il pally tanking attraverso l'uso delle Hands e del Righteous Defence con un solo click.

Ultimamente c'è anche una macro che permette di usarli contemporaneamente, castando Righteous ed in cast sequense Hand of Salvation/Sacrifice su chi aveva appena preso l'aggro.

Grazie per la guida in ogni caso :)

-Clyde

Murnau ha detto...

Domandini...

probabilmente sono io niubbo in fatto di grid XD ma lo chiedo ugualmente:

esiste un qualche settaggio che permetta di tenere sotto controllo il "contatore dei debuff" ma che lo stesso non vada a "coprire" quasi completamente il nome del giocatore?


gracias


Mur.